Perché i capelli cadono? Ecco le possibili cause

    Dalla caduta stagionale a quella improvvisa, ecco alcune delle possibili cause della perdita di capelli, per capire come affrontarla nel modo giusto.

    La caduta dei capelli è un problema molto diffuso che coinvolge una parte significativa della popolazione adulta. Si stima che in Italia colpisca circa il 50% delle persone di ambo i sessi: sebbene si tratti di un problema tipicamente maschile, le statistiche mostrano come sempre più donne soffrano di indebolimento e diradamento della chioma - circa il 35%.

    Ma quali sono le tipologie e le cause più diffuse della caduta dei capelli?

    Caduta fisiologica e caduta patologica: facciamo chiarezza!

    Le differenti forme di perdita di capelli possono essere divise in due macro-categorie: quelle legate ad una perdita fisiologica e quelle legate ad una perdita patologica.

    Per perdita fisiologica si intende quella caduta naturale che avviene durante alcuni periodi dell’anno. Un aumento dei capelli che cadono, in particolare nelle stagioni della primavera e dell'autunno non deve destare preoccupazione, fino a che la quantità di capelli in caduta sia proporzionata alla loro densità abituale.

    Ci si trova davanti ad una situazione di perdita patologica, invece, quando la quantità di capelli in fase di caduta è visibilmente maggiore rispetto alla quantità di capelli in fase di crescita. Questa caduta può essere causata da ereditarietà, malattie o altre problematiche più serie.

    Alcune tipologie di caduta di capelli

    Esistono varie tipologie di caduta di capelli, legate a situazioni o patologie pregresse. Vediamole insieme!

    Caduta stagionale

    La caduta stagionale rientra nella casistica di caduta fisiologica e si manifesta quando nei periodi di transizione - come primavera e autunno - si perdono più capelli rispetto al resto dell’anno. Questa perdita diffusa colpisce sia uomini sia donne e le sue cause possono variare tra abitudini malsane, cambiamenti ormonali, influenza del clima, ricambio fisiologico o trattamenti cosmetici invasivi, ma è normalmente una patologia che si risolve nel giro di un breve periodo.

    Alopecia Androgenetica

    L’alopecia androgenetica, conosciuta anche come calvizie, è una condizione patologica cronica ereditaria che rappresenta la forma più comune di alopecia. Colpisce circa l’80% degli uomini ed il 50% delle donne e, generalmente, i primi sintomi possono esordire intorno ai 18 anni, provocando un notevole diradamento prima di raggiungere i 25. I capelli cadono lentamente, i bulbi piliferi diventano via via più piccoli e producono capelli sempre più deboli e sottili.

    Responsabile di questo tipo di caduta è l’azione dell’enzima 5-alfa-reduttasi che trasforma il testosterone in diidrotestosterone Dht, una sostanza che agisce sul bulbo pilifero rimpicciolendolo e facendo sì che il nuovo capello sia più debole e sottile.

    Alopecia areata

    L’alopecia areata è una patologia autoimmune caratterizzata da un’improvvisa comparsa di chiazze prive di peli di forma rotondeggiante. Questa è dovuta ad un problema autoimmune dell’organismo: i linfociti, le cellule responsabili della difesa immunitaria, attaccano i follicoli produttori dei capelli, distruggendoli lentamente. Si ha quindi un’alterazione del ciclo follicolare, senza averne però una distruzione.

    Le cause della malattia non sono ancora del tutto conosciute, si ritiene che un fattore scatenante, ancora sconosciuto, sia in grado di innescare il processo autoimmune in un soggetto già geneticamente predisposto.

    Telogen Effluvium

    Per Telogen Effluvium si intende una caduta episodica di capelli, numericamente molto elevata, che riguarda i capelli in fase Telogen. In questo caso la caduta interessa diffusamente tutta la testa, comprese le parti laterali e posteriori. Se la perdita di capelli si manifesta per meno di 6 mesi ci si trova davanti ad un caso di Telogen Effluvium Acuto: che si verifica in seguito ad episodi fisicamente o emotivamente importanti.

    Se la perdita di capelli, invece, si presenta per più di 6 mesi, viene identificata come Telogen Effluvium Cronico: in questo caso la perdita risulta moderata ma persistente. Questa forma di effluvio sembra coinvolgere maggiormente le donne rispetto agli uomini e si caratterizza per una significativa e continuativa caduta dei capelli, senza tendenza alla remissione spontanea. Tra le principali cause di Telogen cronico rientrano gravi malattie psichiche, disfunzioni della tiroide, diete inadeguate, patologie sistemiche croniche, carenze nutrizionali e/o vitaminiche e uso prolungato di alcuni tipi di farmaci.

    AnnurKap®, la soluzione che non c’era!

    AnnurKap®  ha studiato i suoi prodotti ponendosi come obiettivo la risoluzione delle problematiche appena trattate. Per contrastare una caduta patologica continuativa nell’arco di tutto l’anno i prodotti della linea AnnurKap® rappresentano una valida soluzione. Se invece ci si trova dinnanzi ad una problematica di tipo fisiologico e stagionale, AnnurKap Vitality® è il prodotto ideale.

    In entrambe le formule l’ingrediente protagonista è AnnutriComplex®, attivo a base di Mela Annurca Campana IGP formulato dal dipartimento di Farmacia dell’Università Federico II di Napoli, che grazie al suo alto contenuto di procianidine oligomeriche B2 dimostra significativi miglioramenti sul rinfoltimento dei capelli.

    Scopri tutti i prodotti AnnurKap® per il benessere dei capelli!

    • Jun 28, 2021
    • Categoria: Blog
    Carrello
    0
    Non ci sono prodotti nel carrello